attualità

COVID-19, cosa sta succedendo?

Image Description
Alessia Arecco 3/11/2020

Il nuovo coronavirus, per gli amici COVID-19, si manifesta in sintomi comuni, quali tosse, febbre e difficoltà respiratorie. Nei casi più gravi, che costituiscono solo un 5% della totalità dei contagiati, l'infezione può causare polmonite, sindrome respiratoria acuta grave, insufficienza renale e la morte.

Il virus si è sviluppato in Cina, nella città di Wuhan, intorno alla metà di dicembre 2019. Non sono ancora ben chiare le origini, ma si pensa risalga in qualche modo al mercato locale all'ingrosso nel quale si tratta la vendita di animali vivi.

Al di là degli infetti che devono combattere contro questo virus, si trova la popolazione, divisa, ingestibile e terrorizzata.
Ma terrorizzata da cosa? Questo virus non è classificato come "fatale", quindi di che cosa ha paura? 

Si ha paura di ciò che non si conosce. Purtroppo le notizie sul COVID-19 sono state inizialmente confuse, non si capiva da cosa derivasse, se fosse mortale, se fosse contagioso anche per gli animali, come ci si potesse difendere e quindi come si trasmettesse.

Ma la vera psicosi è iniziata quando i casi di coronavirus non sono più stati contenuti in Cina, ma si sono estesi in altri Stati, tra cui l'Italia. La notizia dell'arrivo in Italia del COVID-19 e la successiva diffusione dell'infezione ha generato il panico. L'assalto ai supermercati, gli episodi di razzismo nei confronti di coloro con sembianze asiatiche, il barricamento in casa, la vendita di mascherine e prodotti igenizzanti a prezzi esorbitanti, l'assalto alle farmacie, questi sono solo alcuni delgi episodi che si sono verificati nel giro di una settimana in Italia. 

Tutta questa paura è aumentata dall'infodemia "la sovrabbondanza di informazioni" e dai media che hanno sempre bisogno dell'ultima, dello scoop perfetto e della novità acchiappa like.

Ora, che si contano 1049 infetti, 50 guariti e 29 decessi in Italia, cosa succederà? Continueremo a non uscire di casa per la paura? A svuotare i supermercati? A trascurare l'umanità delle persone? Cosa dovremo fare? 

Per il vaccino contro il COVID-19 si sta lavorando, e chi lo sa, magari lo troveranno. Ma per l'ignoranza? Per l'ignoranza delle persone si troverà mai un antidoto?


Fonti: 

Tags dell'articolo

ITIS coronavirus

Ti piace ciò che hai letto?

Registrati con Google
Graffitis è un progetto della Componente Studenti Consiglio Istituto
I ragazzi della redazione si cimentano ogni giorno nelle attività più disparate per permettere la pubblicazione degli articoli e il mantenimento della piattaforma.
Se hai qualche suggerimento/consiglio, esegui l'accesso e contattaci.
Image Description
Scritto da

Alessia Arecco

Frequento la classe quarta del corso di informatica, mi piace esprimere le mie emozioni e i miei pensieri attraverso la scrittura.