corona-in-poltrona

Italia, Regole e Virus

Image Description
Martina Dho 3/19/2020

Quarantena - una parola che incute timore in particolare in questi nostri giorni.

COVID-19 : un'altra parola che incute ancora più timore in particolare in questi nostri giorni.


Sì ... siamo ormai da giorni in segregazione forzata, e il senso di noia e malessere inizia a pervadere le nostre menti e il nostro corpo. Passare inoltre - solo in auto - per le vie di Cuneo deserte non è certo d’aiuto; sembra di procedere in una città in lutto. L’allarmismo e la sovrabbondanza di informazione che ci bombardano quotidianamente non sono sempre utili , perché è giusto informare i cittadini sulla realtà della situazione che stiamo vivendo, ma l'eccesso può solo generare panico e paranoia.


Nonostante tutto ciò non dobbiamo lasciarci prendere dalla demoralizzazione, ma dobbiamo avere la forza di reagire. Credo che da questo periodo potrà nascere qualcosa di positivo se riusciremo a trarne un insegnamento , se riusciremo a realizzare un modello di sviluppo sostenibile. 


Ho capito per esperienza personale, che quando una cosa è proibita subito cresce il desiderio di farla, e quanto sia importante e fondamentale per noi la libertà. Eravamo abituati a considerare la libertà una condizione normale, oggi capiamo l'importanza di questo dono e ci sentiamo improvvisamente claustrofobici. Ho riscoperto la bellezza della libertà anche nei rapporti umani: quanto vorrei tagliare quel metro di distanza di sicurezza e riabbracciare chi mi è caro!


Questo sconosciuto virus, ha generato tanto terrore e incertezza, ma le misure imposte dal governo per contrastarlo hanno prodotto anche conseguenze positive. Il tasso di inquinamento è diminuito notevolmente in tutta l'Italia, specialmente al nord, nella Pianura Padana, e,seppur in minima quantità, anche in Cina (tra i paesi più inquinanti al mondo). Un anno fa per la prima volta milioni di ragazzi scesero in strada per il Fridays for future: dobbiamo ripensare a quei momenti, certi di riviverli al più presto insieme ai nostri amici, uno stretto all’altro. Il COVID-19 ci insegna anche a vivere l'istante fino all'ultimo, ad impegnarsi continuamente fino in fondo poiché non siamo sicuri di poter fare in futuro ciò che non abbiamo realizzato oggi.


Inoltre, in questo periodo di fermo immagine, ho notato anche quanto l’unità spirituale sia importante, quanto i social possano aiutare alleggerendo il senso di solitudin e di incertezza. Siamo tutti sulla stessa barca, e nonostante i gravi problemi che affliggono il nostro Paese, mi sono sentita fiera di essere italiana. A qualcuno può sembrare sentimentalismo, poco importa, ma io ho provato gioia e commozione nel vedere tante persone cantare canzoni simbolo della nostra nazione . Per carità queste manifestazioni non risolvono il problema, ma generano senso di solidarietà ed empatia, cose di cui abbiamo molto bisogno. Quindi attendo l’ultima sera di “prigionia” per unirmi al canto a squarciagola anch’io. Pensando a questo mi si scalda il cuore e mi sento più serena.


Non ci resta allora che sperare con tutti noi stessi che la diffusione del virus si plachi al più presto, per tornare alla nostra amata normalità quotidiana. Mi immagino nel frattempo, la grande emozione che proverò nel momento in cui rivedrò i miei migliori amici gustando con loro proprio quel dannato e sudato caffè nel nostro bar preferito. Nel frattempo sentiamoci liberi di essere noi stessi e di sperimentare e di divertirci comunque rispettando le direttive, mi raccomando.

Su con la vita, saremo sui testi di storia dei nostri nipoti.


E infine come scrive Paulo Coelho “L'ora più buia è quella che precede il sorgere del sole”.

Tags dell'articolo

ITIS COVID-19 QUARANTENA CASA

Ti piace ciò che hai letto?

Registrati con Google
Graffitis è un progetto della Componente Studenti Consiglio Istituto
I ragazzi della redazione si cimentano ogni giorno nelle attività più disparate per permettere la pubblicazione degli articoli e il mantenimento della piattaforma.
Se hai qualche suggerimento/consiglio, esegui l'accesso e contattaci.
Image Description
Scritto da

Martina Dho

Sono Martina, molto lieta. Mi reputo un animo quieto, solare e a volte lievemente anticonformista rispetto alla nostra attuale società, uno di quelli che esterna facilmente ciò che prova e ciò che pensa. Non rinuncerei a una manciata di minuti all'aria aperta, magari in prossimità di un ciliegio in fiore o di una distesa di gioiose primule, così come all'esprimermi attraverso l'arte della danza.